Categorie
Convegno

I relatori del convegno Educazione alla pace

«C’è tempo per ogni cosa! Bisogna concentrarsi sulla persona e sul loro sviluppo»

Sara Paccagnella

Milena Piscozzo, preside della IC Riccardo Massa di Milano

Il suo intervento sottolinerà l’importanza del valore di una riforma scolastica che comprenda l’indirizzo montessoriano nell’offerta formativa della secondaria di primo grado in Italia oggi. In particolare, si soffermerà su quegli elementi che rendono un progetto scuola credibile: progetto pilota secondo la modalità bottom up (ovvero dai territori ai vertici istituzionali e in una modalità il più corresponsabile possibile) tra le agenzie scientifiche di supporto e non solo.

Gianpaolo Bovio, preside della IC Arcadia di Milano

Relazionerà su quali siano le sfide oggi per l’istituzione scolastica e offrirà una descrizione di come tale istituzione dovrebbe essere per fronteggiarle responsabilmente: quale sia l’inquadramento dell’insegnamento e come dovrebbe essere (si noti che l’ordine degli insegnanti non esiste), quali sono i meccanismi di gratificazione economica e quali dovrebbero essere.

Elisabetta Nigris, professore Ordinario presso l’Università di Milano Bicocca, presidente del Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria e responsabile del gruppo nazionale sulla valutazione.

Il suo contributo verterà sul valore che in questi anni ha rappresentato l’indirizzo Montessori nel contenere il fenomeno del white flight a Milano, in un territorio complesso come il quartiere di San Siro. La capacità dell’indirizzo montessori di rendersi accogliente e attraente ne fa un competitor indubbio per le realtà paritarie tutte centrate sulla custumers satisfaction e l’accudimento.

Antonella Binago, docente presso l’IC Riccardo Massa e formatrice dell’Opera Nazionale Montessori.

Sostiene la tesi del convegno, attingendo dal pensiero pacifista di Maria Montessori: nell’educazione è l’arma per la pace. A questo approccio è inerente il valore dell’amore, dell’ironia e della mindfulness quali strumenti per una comunicazione affettivo-emotiva efficace nella relazione di apprendimento. Riflessioni che la Montessori affrontò negli anni della permanenza in India, ove elaborò il concetto cruciale dell’educazione cosmica.

Fabio Molinari, Dirigente scolastico di Sondrio.

Esprimerà una parola conclusiva sui lavori della mattinata e se v’è l’ipotesi che l’indirizzo montessori possa essere uno scenario sondriese.