Giovedì 5 aprile ore 17:30

alla Biblioteca “Rajna”

per il secondo ciclo sulla Riforma Protestante

La Riforma Protestante: radici storiche e attualità

organizzato in collaborazione tra: ISSREC Istituto Sondriese per la Storia della Resistenza e dell’Età contemporanea – Biblioteca Rajna – Centro Evangelico di Cultura – Fondazione Centro Studi “Nicolò Rusca” –  Alpiinscena.

settima conferenza:

Scienza e Bibbia

Stefano D’Archino   Matematico e Pastore evangelico in Bregaglia e a Sondrio

Matteo Crimella      Docente di Sacra Scrittura alla Facoltà di Teologia dell’Italia settentrionale di Milano

alla Biblioteca “Pio Rajna” Via IV Novembre, 20 – SONDRIO

Ingresso libero

Inclusa nel ciclo dedicato alle celebrazioni della Riforma protestante, il 5 aprile è la volta della conferenza a due voci “Scienza e Bibbia” di Stefano D’Archino, matematico e pastore, e don Matteo Crimella, docente di Sacra Scrittura presso la Facoltà teologica dell’Italia settentrionale.

Il pastore D’Archino affronterà il tema in due parti. Nella prima esporrà il rapporto fra la Riforma e nascita della scienza moderna, che avvengono nel medesimo periodo, mostrando come i principi protestanti del rendere sola gloria a Dio (Soli Deo gloria) e del Sacerdozio universale dei credenti abbiano favorito la presenza preponderante e innovativa di scienziati protestanti. Inoltre come il principio dell’adattamento (che lo scrittore biblico abbia adattato il messaggio alle conoscenze del suo tempo) di Giovanni Calvino abbia favorito sia lo svincolarsi da una lettura letteralista, sia l’indagine nel grande libro della natura.

Successivamente, don Matteo Crimella illustrerà come da parte cattolica sia divenuto ormai irrinunciabile una lettura scientifica della Bibbia.

Si chiuderà infine con alcune considerazioni sul fondamentalismo, o meglio sul letteralismo, con cui spesso si affrontano questi temi.