Malattia psichica come stigma sociale

Nel nostro Centro, 11 marzo 2016 alle ore 18:00 Sabrina Bettini (educatore professionale) parlerà su Stigma, una “malattia” sociale. Solidarietà e disagio psichico.

Lo stigma è un marchio ideologico fondato su pregiudizi, che in una ottica psico-sociale si riferiscono non tanto a un singolo quanto a interi gruppi di persone. Così, esso va a trasformare la disabilità in handicap.

Poi, se riferito al disagio psichico, lo stigma diventa una seconda malattia. Erigere barriere fra “sano” e “malato” è funzionale soltanto a creare un “diverso”. Su questo terreno, dunque, si gioca l’essenza “civile” di una società fondata sul riconoscimento e sull’accettazione dell’altro. E se si invocano radici cristiane la società non ha più “alibi”: il messaggio e l’annuncio evangelico sono ben altro; esemplare, l’episodio dell’indemoniato di Gerasa (Marco 5,1-20).