Il Magnificat. Fra Lutero e Bach

In occasione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani venerdì 23 avremo due incontri ecumenici, una conferenza alle 18 presso il nostro Centro e la celebrazione ecumenica nella chiesa della Collegiata alle 21:00.

Alle 18:00, presso il nostro Centro in via Malta, si parlerà di «Ecumenismo: storia e attualità. Movimento ecumenico ed ecumenismo cattolico». Interverranno don Battista Rinaldi (responsabile ufficio ecumenico della Diocesi di Como) e Stefano D’Archino (pastore evangelico riformato in Bregaglia e Sondrio).

In ambito protestante, il movimento ecumenico nato come prima idea a Edimburgo (1910) ebbe vari sviluppi che portarono nel 1948, ad Amsterdam, alla nascita del Consiglio ecumenico delle Chiese con sede a Ginevra. Da allora ne fanno parte le chiese ortodosse, anglicane, e evangeliche. La Chiesa cattolica romana vi siede invece ancora oggi per sua decisione come semplice osservatore.
L’ecumenismo cattolico, ebbe inizio con il Concilio Vaticano II (1962-1965). Infatti, con il decreto conciliare De Oecumenismo si aprì un nuovo capitolo circa i rapporti fra cattolicesimo romano e le altre Chiese cristiane.

Il secondo incontro alle 21:00 presso la chiesa Collegiata dei Santi Gervasio e Protasio, si svolgerà la tradizionale celebrazione ecumenica che segue l’apposita liturgia preparata anno dopo anno a livello internazionale per la Settimana dell’unità.

Segnaliamo inoltre che a Morbegno nel pomeriggio di sabato 24 per la chiusura della Settimana, il pastore D’Archino interverrà alle attività ecumeniche organizzate dall’Azione cattolica.